Vai ai contenuti | Vai al campo di ricerca | Vai al menù principale

Home Appennino e Verde Parchi naturali Parco Regionale Abbazia di Monteveglio

Parco Regionale Abbazia di Monteveglio

 

Il Parco Regionale dell’Abbazia di Monteveglio, istituito nel 1995, si estende per circa 900 ettari sui primi rilievi collinari che si innalzano alle spalle del moderno abitato di Monteveglio, alla sinistra dei torrenti Samoggia e Ghiaia di Serravalle, nel cuore della Valle del Samoggia.

 

Abbazia di Monteveglio

Il territorio del parco si caratterizza nel suo complesso per la gradevolezza e la varietà del paesaggio, in larga parte frutto di pratiche agricole che si sono tramandate per secoli sui versanti più dolci, e per la presenza di pronunciati rilievi come il colle su cui sorge l’abbazia e i monti Freddo, Gennaro e Morello, tra i quali si approfondisce la bella vallecola del Rio Ramato, cuore naturalistico dell’area protetta.

 

La tradizionale trama di coltivi, siepi e macchie boschive della collina è a tratti interrotta da estesi affioramenti rocciosi che inaspriscono il paesaggio e lo rendono ancora più composito e suggestivo. Buona parte del parco è infatti occupata da calanchi, dove sono messe a nudo antichissime rocce argillose ed è possibile apprezzare il forte dinamismo della vegetazione; per il limitato disturbo antropico i bacini calanchivi sono anche preziose aree di rifugio per la fauna e, insieme all’appartata vallecola del Rio Ramato, rappresentano i luoghi di maggiore pregio naturalistico del parco.

 

Accanto a questi ambienti più naturali il territorio si arricchisce di numerosi elementi storici, tra i quali spiccano i resti del castello di matildica memoria, celebre per le sue tormentate vicende medievali, e il complesso religioso dell’abbazia di Santa Maria, ma interessanti sono anche i bei palazzi signorili, gli oratori e i vecchi nuclei rurali circondati da campi e vigneti che contribuiscono a comporre un paesaggio agrario armonioso ed esemplare.

 

Nel disegno dei campi che segnano le ondulazioni dei versanti spicca la coltivazione della vite, ancora di grande rilievo nella zona, che oggi produce vini di qualità ottenuti con tecniche improntate al rispetto dell’ambiente.

 

Questo interessante mosaico di situazioni ambientali rappresenta un ideale laboratorio per lo studio sul campo delle diverse componenti naturali e delle loro trasformazioni: dalla metà degli anni ’80, infatti, il settore centrale del parco, dove in breve tempo è possibile attraversare molti degli ambienti caratteristici della collina bolognese, ospita un’intensa attività di educazione ambientale che coinvolge le scuole dei comuni della valle del Samoggia e richiama scolaresche dal resto della regione. Il Centro San Teodoro, sede amministrativa del Parco, ospita inoltre il “Centro di documentazione e didattica  ambientale”, dotato di un laboratorio attrezzato e di una biblioteca specializzata.

 

 

Parco Regionale Abbazia di Monteveglio

Sede Centro Parco San Teodoro
Via Abbazia, 28 (Centro San Teodoro) - 40050 Monteveglio (BO)
Tel. +39 051 6701044 - Fax +39 051 3513872
info.parcoabbazia@enteparchi.bo.it

 

Centri Visita

Centro Visita del Castello di Monteveglio
Via San Rocco, 2 - Monteveglio (BO)

aperto da aprile a ottobre tutte le domeniche e festivi dalle 15.00 alle 19.00

 

Centro Visita di San Teodoro

via Abbazia 28 – Monteveglio (Bo)

aperto da aprile a ottobre tutte le domeniche e festivi dalle 15.00 alle 19.00


info.parcoabbazia@enteparchi.bo.it

 

Link

ErmesAmbiente
Parks

 

Come arrivare

Da Bologna: seguire la SS 569 Bazzanese, dalla quale, poco oltre Crespellano, in località Muffa, si devia per Monteveglio, quindi seguire le indicazioni. Da Modena il parco è raggiungibile, sempre lungo la Bazzanese, passando per Vignola, Savignano e Bazzano.

Ultimo aggiornamento 15/05/2014

Azioni sul documento

Visualizza la mappa di Google dell'Appennino

Temi di interesse

Suggerimenti, proposte e attività
tra fiere, arte, sapori e divertimento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per tenerti aggiornato su eventi
e manifestazioni in Emilia-Romagna.