Vai ai contenuti | Vai al campo di ricerca | Vai al menù principale

Home Artigianato artistico Mosaico e pietra Modena. La scagliola

Modena. La scagliola

Provincia di Modena

 

Modena la scagliolaCarpi vanta la fama di essere maggior centro produttivo della scagliola, un'espressione artigianale poi trasformatasi in arte. Carpigiano anche l’inventore: Guido Fassi detto del Conte.

La scuola carpigiana segue due filoni stilistici, nati da due allievi del Fassi: Annibale Griffoni (1619-1679) e Giovanni Gavignani (1615/1632-1680).

Caratteristica precipua delle scagliole carpigiane fu l’uso, per costituire la vellutata superficie policroma, di terre naturali di buonissima qualità, tali da intonare il rapporto cromatico sui rossi, gialli e viola vivacissimi. L'obiettivo era quello di creare con una modesta spesa lastre a perfetta imitazione del marmo, attraverso la cottura e lucidatura del gesso mescolato a colle di origine animale e colori.


Con questa tecnica furono realizzati paliotti d'altare, tavolini, quadretti, mensole.
Esistono tuttora diversi artigiani che operano con la scagliola realizzando tavoli, pannelli, quadretti, opalini, marmorizzazioni a parete, complementi d’arredo, elementi architettonici.
I pigmenti di volta in volta utilizzati, prevalentemente i rossi, i gialli, i verdi, sono di origine naturale e vengono mescolati tra loro con tecniche sperimentali di vario genere.

 

Località:

 

Musei pertinenti:

Ultimo aggiornamento 11/02/2011

Azioni sul documento

mappa google dell'Artigianato Artistico

Temi di interesse

Suggerimenti, proposte e attività
tra fiere, arte, sapori e divertimento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per tenerti aggiornato su eventi
e manifestazioni in Emilia-Romagna.