Vai ai contenuti | Vai al campo di ricerca | Vai al menù principale

Home Enogastronomia Vini dell'Enoteca di Dozza I vini dei Colli di Parma

I vini dei Colli di Parma

Scendendo verso sud si entra nella zona dei Colli di Parma, un territorio incantato compreso tra i fiumi Enza e Stirano, con un’ altitudine che varia da 200 agli 800 metri slm.

Colli di ParmaPer le sue caratteristiche geologiche e climatiche, quest’area spicca da secoli - più precisamente dall’epoca napoleonica - per la sua vocazione viticola. Infatti quando Napoleone mise Maria Luisa d’Austria con un coro di alti funzionari francesi a capo del granducato di Parma , questi iniziarono a produrre nelle belle ville in collina tutti i pregiati vini che da allora sono tradizione in queste terre.

I comuni a maggiore densità vitata sono quelli di Langhirano (famoso già nell’800 per il suo Barbera), Felino e Sala Baganza. Dal 1977 i produttori dei Colli di Parma hanno creato un Consorzio Volontario per la Tutela dei loro vini. Oggi sono diciannove le aziende che partecipano al Consorzio e insieme producono circa 12.000 hl di vino destinati per la maggior parte a diventare DOC.

I vitigni autoctoni maggiormente rappresentati sono il Malvasia di Candia, il Moscato Bianco (spesso in abbinamento con il Malvasia) e la coppia Barbera e Bonarda di solito usate in modo complementare.

A questa produzione volta principalmente ai vini frizzanti, in cui si ritaglia un suo spazio anche il Lambrusco, si affiancano i vini fermi sia bianchi che rossi, in qualche caso anche con potenzialità di invecchiamento.

Ultimo aggiornamento 27/12/2013

Azioni sul documento

Previsioni Meteo

Temi di interesse

Suggerimenti, proposte e attività
tra fiere, arte, sapori e divertimento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per tenerti aggiornato su eventi
e manifestazioni in Emilia-Romagna.