Vai ai contenuti | Vai al campo di ricerca | Vai al menù principale

Savòr

Si presenta come una composta un po’ lenta. Si serve alla fine di un pranzo completo ed abbondante. Cancella magicamente i sapori forti dei cibi ingeriti, fornendo appunto un “savór” delicato e gradevole. Ha anche effetto digestivo.

Difficoltà: media

Ingredienti: 4 mele, 4 pere, 2 cotogne, 1,5 litri di mosto d’uva più dolce possibile. Dosi per 10 persone (ciascuno ne prende una quantità modesta, lo stretto necessario per la funzione che il piatto ha). Se rimane, tenere il vaso in frigorifero.

Preparazione: togliete ai frutti la buccia e i torsoli. Tagliateli a pezzi grossolani. Usate una pentola grande, il cui contenuto ne occupi la metà. Mettete a bollire i pezzi di frutta nel mosto, a fuoco lento, con coperchio per i primi 45 minuti. Quando bolle allegramente, togliete il coperchio per consentire l’evaporazione. Eventualmente, schiumate. Spegnete il fuoco quando la consistenza e l’aspetto siano di una composta lenta (si mangia col cucchiaio, servita in coppetta, non deve esserci liquido). Mettete subito in un vaso da conserva a chiusura ermetica, capovolgete il vaso fino al completo raffreddamento.

Ricetta segnalata da: Rita Tagliati - Ferrara

Ultimo aggiornamento 27/12/2013

Azioni sul documento

Previsioni Meteo

Temi di interesse

Suggerimenti, proposte e attività
tra fiere, arte, sapori e divertimento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per tenerti aggiornato su eventi
e manifestazioni in Emilia-Romagna.