Vai ai contenuti | Vai al campo di ricerca | Vai al menù principale

Piada romagnola

copy_of_Piadinaromagnola2.jpg

Antichissima è la presenza della piadina (o piada) sulle tavole romagnole. Conosciuta fin dai tempi dei Romani, inizialmente la piadina era consumata dalle famiglie contadine al posto del pane. Oggi campeggia fra i prodotti gastronomici tipici della cucina romagnola. Si gusta calda oppure fredda ed è buonissima sia da sola sia farcita con salumi, formaggi, salsiccia, verdure gratinate o erbette ma in ogni caso sempre accompagnata da un buon Sangiovese. A testimoniare la vitalità della piada vi è anche il fatto che esistono numerose varianti e modi di prepararla. La ricetta che qui proponiamo riporta gli ingredienti della piadina romagnola secondo Casa Artusi e l’Associazione delle Mariette.

Difficoltà: media

Ingredienti: 500 g di farina tipo 0, 70 g di ottimo strutto, tipo Mora di Romagna, 2 pizzichi di bicarbonato (3 g ca.) oppure 100 g di lievito in polvere per torte salate, 8 g di sale tipo Sale Dolce di Cervia, acqua q.b. Dose per 5 piadine.

Preparazione: versate la farina a fontana sulla spianatoia, al centro mettete lo strutto a pezzetti, il bicarbonato o il lievito e il sale. Impastate il tutto con acqua tiepida fino ad ottenere un impasto omogeneo ed elastico. Dividete l'impasto in palline da 150 gr circa e stendetele col matterello formando dei bei cerchi di pasta. Cospargete di tanto in tanto il mattarello con la farina per non farlo attaccare all'impasto. Lo spessore è variabile: va da circa i 6-8 mm delle zone di Forlì e Ravenna a quella sottilissima (2-3 mm) del riminese. Si raccomanda di cuocere le piadine in fretta, su una piastra molto calda, o sull'apposito testo, rigirandole con le punte di una forchetta in senso orario per non farle bruciare, così da bucare anche le lievi bolle che si formano, e rivoltandole quando indorate.

Note: La piada si può impastare, oltre che con l'acqua anche con il latte. Lo strutto può essere sostituito con olio extra vergine di oliva.

Vino Consigliato RossoSangiovese di Romagna DOC

Ultimo aggiornamento 27/12/2013

Azioni sul documento

Previsioni Meteo

Temi di interesse

Suggerimenti, proposte e attività
tra fiere, arte, sapori e divertimento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per tenerti aggiornato su eventi
e manifestazioni in Emilia-Romagna.