Vai ai contenuti | Vai al campo di ricerca | Vai al menù principale

E Scarpasun

Scarpasun

L'erbazzone col riso

Torta salata tipica dell’Appennino Reggiano, con un ripieno di bietole, parmigiano, ricotta e riso. Quest’ultimo ingrediente, assente nella versione di pianura, è stato inserito dalle donne che dall’Appennino si recavano a fare le mondine e che avevano il diritto di portarne a casa un kg di riso per ogni giorno di lavoro. Lo stampo tradizionale per la cottura nel forno a legna dello scarpasun è il “sol”, di forma rotonda, in rame, con tre piedi e un manico in metallo: quando si costruiva un forno nuovo, la “bocca” veniva fatta della stessa misura del sol di casa.

Difficoltà: media

Ingredienti: 1.500 g di bietole, 250 g di ricotta, 150 g di lardo, 150 g di parmigiano reggiano grattugiato, 50 g di pecorino grattugiato, 250 g di riso cotto per 10 minuti in un litro di latte, 4 uova, 25 g di prezzemolo, 2 spicchi d'aglio, noce moscata, sale. Per la sfoglia: 250 g di farina, 2 cuccchiai d'olio e latte q.b. (per uno stampo di 30 cm di diametro).

Preparazione: soffriggete nel lardo il prezzemolo e l'aglio finemente tritati, poi aggiungete le bietole scottate in acqua bollente salata e tritate e cuocete per circa 15 minuti. Preaparate il ripieno mescolando il riso, la ricotta, le bietole, il parmigiano e il pecorino, le uova, la noce moscata e il sale. Preparate la sfoglia con la farina, l'olio e latte sufficiente ad ottenere una pasta morbida ed elastica. Rivestite con la pasta tirata sottilmente, facendola debordare, lo stampo unto, riempite con l'impasto preparato, tirate su la sfoglia sul ripieno, spennellate il tutto con un uovo sbattuto e infornate in forno già caldo a 200° per circa 30 minuti.

Vino Consigliato BiancoReggiano Bianco Spumante DOC

Ricetta segnalata da: Provincia di Reggio Emilia - Comunità Montana dell'Appennino reggiano

 

 

Ultimo aggiornamento 13/12/2010

Azioni sul documento

Previsioni Meteo

Temi di interesse

Suggerimenti, proposte e attività
tra fiere, arte, sapori e divertimento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per tenerti aggiornato su eventi
e manifestazioni in Emilia-Romagna.