Vai ai contenuti | Vai al campo di ricerca | Vai al menù principale

Home Enogastronomia Tartufo, che bontà!

Tartufo, che bontà!

L’autunno per i buongustai del prezioso tubero ha il sapore del tartufo. Per gustarne l'inconfondibile fragranza, e procurarsi ottime partite, segnaliamo sagre e feste paesane dove acquistare il prodotto, ma anche le numerose specialità autunnali che lo accompagnano, e sedersi ad una buona tavola in compagnia dei piatti prelibati della tradizione.

Tartufesta Bo small JPGIl viaggio nei sapori della collina bolognese attraverso il ricco calendario della Tartufesta che valorizza il “re” della tavola e tutta la sua „corte”, fatta di prodotti prelibati delle colline, assieme a squisiti menù e iniziative tutte incentrate sul ''Tartufo bianco pregiato dei Colli bolognesi'', si conclude questa domenica con la XXIX Sagra Nazionale di Savigno. 18 novembre.

Nel ferrarese, è già pronta la quinta edizione della Sagra del Tuber Magnatum Pico, irrinunciabile appuntamento con il tartufo bianco del Bosco Panfilia di Sant'Agostino, località del circuito “Città del Tartufo”. E questo è periodo della sua massima maturazione e bontà. Alla festa come sempre partecipa l’intero paese a testimonianza dell'amore per il proprio territorio e la sua storia. La sagra si svolge nei giorni 16, 17, 18; 23, 24, 25 novembre.

La piccola cittadina medioevale di Cusercoli, nell'entroterra forlivese, anche quest'anno aprirà le porte a centinaia di visitatori e buongustai che qui sono chiamati a raccolta per gustare il protagonista della Sagra del Tartufo Bianco del Bidente che proprio in questo mese tocca il suo apice qualitativo, ma anche per scoprire il suo castello o assistere alla Finale di Campionato Italiano di ricerca su ring per cani da tartufo. 18 novembre.

Sua Maestà il Tartufo” è l’appuntamento che Brisighella, il borgo dell'entroterra ravennate dal caratteristico impianto urbanistico medievale, dedica al tartufo bianco. E’ il prodotto più nobile della collina faentina e i tartufai della Valle del Lamone ne sono abili ricercatori. Le tipiche bancarelle poste nella piazza di fronte alla suggestiva "Via degli Asini", esporranno le varietà del "bianco autunnale" dal profumo intenso e del tartufo nero. Negli ottimi ristorantini i visitatori potranno gustare manicaretti e ricette raffinate, a base naturalmente di tartufo, preparate da esperti chef. 18 novembre.

Fossa Tartufo Cerere small JPGIl tartufo bianco pregiato delle colline riminesi lo si troverà invece a Fossa, Tartufo e Cerere, nell’antico borgo di Mondaino, un tempo caposaldo della Signoria dei Malatesta sui confini con le terre dei rivali Montefeltro, duchi di Urbino. Al centro di due giornate di eventi, si collocano la mostra mercato del tartufo e la festa della sfossatura del formaggio di fossa. Gli amanti di questo prezioso tubero potranno apprezzarlo, servito in menù tematici, nelle osterie appositamente adibite per la manifestazione, nei ristoranti e negli agriturismi di Mondaino e dintorni. 18 e 25 novembre.

Ultimo aggiornamento 15/11/2012

Azioni sul documento

Previsioni Meteo

Temi di interesse

Suggerimenti, proposte e attività
tra fiere, arte, sapori e divertimento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per tenerti aggiornato su eventi
e manifestazioni in Emilia-Romagna.