Vai ai contenuti | Vai al campo di ricerca | Vai al menù principale

Home Eventi Provincia di Forlì - Cesena Redazione Turismo Forlivese ESCURSIONI DEL GRUPPO TREKKING DI FORLÌ

ESCURSIONI DEL GRUPPO TREKKING DI FORLÌ

Marzo e aprile 2019

Ritrovo presso Piazzale Zambianchi

Località varie dell'entroterra forlivese (FC)

Alla scoperta dell'Appennino emiliano-romagnolo con il Gruppo Trekking di Forlì, che per la primavera propone una serie di escursioni per tutti gli appassionati della natura e del movimento all'aria aperta!

Periodo di svolgimento: l'evento si svolge nei giorni 24/03/2019, 07/04/2019, 14/04/2019, 28/04/2019

Orario: vedi programma

Programma:

DOMENICA 24 MARZO - VALLE DEL BIDENTE
Questo itinerario riveste un’enorme importanza culturale se si considera il rilievo storico che Galeata e l’antico sito di Mevaniola ebbero in epoca preromana e romana. I resti archeologici raccontano di quando questi luoghi erano abitati dagli Umbri (X sec. a.C.), in ritirata sotto la pressione dei Celti. Qui gli Umbri fondarono Mevaniola, nome derivante da Mevagna (oggi Bevagna) località da loro abbandonata che sorgeva sulle rive del Clitumno.
Il nostro itinerario avrà come punto di partenza Pianetto. Di qui risaliremo il crinale fino a Monte Calcinari (641 m) e poi al Monte Altaccio (823 m). Il sentiero segnato ci guiderà fino a Ca’ Collinaccia. Per il ritorno ci affideremo ad un vecchio sentiero poco frequentato, in un tratto infatti è possibile trovarlo un po’ infrascato, e in discesa raggiungeremo prima i Fondacci e poi Ca’ Rio. Di qui una piccola salita di 60 metri ci permetterà di scollinare attraverso i campi per scendere direttamente all’Area Archelogica di Mevaniola.
Escursione medio-facile di15 km
dislivello 650 m
durata di 6 ore
Ritrovo e partenza in Piazzale Zambianchi alle 8.30

DOMENICA 7 APRILE - VALLE DEL BIDENTE
Lasceremo le auto nei pressi del museo “Idro” di Ridracoli per poi seguire il sentiero che passando per Ca’ Le Galvane ci porterà sulla strada di servizio della Diga di Ridracoli. Inizieremo a risalire, su comoda mulattiera, la valle del Rio Bacine. Il sentiero sale dolcemente seguendo la sinistra orografica del torrrente e tocca le case sparse di Valdoppia, diRonconi, nei pressi della quale è stata restaurata una bella maestà, e di Casette e termina sul crinale di Monte Grosso nei pressi di San Paolo in Alpe (1009 m). Questo luogo merita sicuramente una sosta. Infatti grazie alla posizione, ci troviamo al centro della zona del Parco nel versante romagnolo, e grazie alla quota possiamo spaziare con la vista a 360° dall’alta valle del Bidente alla Foresta della Lama. Dopo la sosta seguiremo la strada forestale che, dopo aver raggiunto Poggio Squilla (1112 m), ci condurrà a Biserno seguendo la linea di crinale che separa la valle del Bidente di Ridracoli da quella del Bidente di Corniolo regalandoci magnifici panorami.
Escursione facile di 14 km
dislivello 700 m
durata di 5.30 ore
Ritrovo e partenza in Piazzale Zambianchi alle 8.30

DOMENICA 14 APRILE -VALLE DEL RABBI
Questa escursione ci permetterà di effettuare il periplo della valle del Fosso di Fiumicello. La partenza avverrà dall’abitato di Fiumicello e, dopo aver toccato il Mulino Mengozzi, inizieremo a salire in mezzo al bosco fino a giungere alla radura di Ca’ Pian di Mezzano. Raggiungeremo poi Poggio Bini (1115 m), da dove potremo godere di una vista a 360 gradi sulle cime del nostro Appennino. Il sentiero torna in mezzo al bosco per poi arrivare alla Costa di Poggio Corsoio. Da qui seguiremo il sentiero fino a raggiungere Poggio Coloreto (1059 m). Da questo punto continueremo a seguire il crinale di Poggio delle Culle (1097 m) fino a Monte Pozzone (909 m); questo tratto ci permetterà di ammirare dall’alto la valle del Rabbi e la valle di Fiumicello. Dalla cima del monte imboccheremo in discesa il sentiero che, attraversando un’abetina, ci riporterà alla auto.
Escursione media di 15 km
dislivello 850 m
durata di 7 ore
Ritrovo e partenza in Piazzale Zambianchi alle 8.30

DOMENICA 28 APRILE - VALLE DEL SAVIO
Diverse e notevoli sono le suggestioni offerte da questo itinerario con partenza da Alfero, che ci porterà lungo vecchie mulattiere usate per secoli come vie principali di collegamento tra i vari borghi del territorio, fino alla Sorgente della Radice. Attraversato il “Sentiero dei frutti dimenticati”, inizieremo a salire costeggiando il torrente Alferello per imbatterci nel maestoso Sasso Spaccato, Incontreremo successivamente l’interessante Ponte Romano, anche se in realtà non risale all’epoca romana ma ad un’epoca successiva. Il ponte è di pietra con una sola arcata e conserva una bellissima pavimentazione in lastre di arenaria poggiante su grossi massi.
Si comincia ora a camminare lungo la mulattiera chiamata il Cerrino, che collegava in passato Alfero a Riofreddo.
Dopo il centro abitato di Riofreddo, Ronco di Mauro ci offre i resti del Castello di Monte Petroso, il cui castellano è citato da Machiavelli come esempio di eroismo, una fortificazione ora completamente scomparsa che sin dal 1100 era posta in un’area strategica rispetto allo scacchiere delle potenze di quel momento storico. Proseguendo
oltre la Sorgente della Radice si arriva al podere Petruschio e poi a Pozzo di Sotto, un altro insediamento rurale non
ancora del tutto abbandonato. Finalmente conclusa la salita, tra boschi di cerri e ruscelli, scenderemo verso Alfero.
Escursione media DI 17 km
dislivello 700 m
durata di 6.30 ore
Ritrovo e partenza in Piazzale Zambianchi alle 8.00.

Ingresso: gratuito

Abbonamenti: per chi desidera associarsi, le quote sono: Socio Ordinario 20€, Socio Familiare 15€, Socio Under 26 anni 15€

Punti informazioni e prenotazioni

Gruppo Trekking Forlì (Informazioni e prenotazioni)
Presso Circoscrizione 3 - Via Orceoli, 15 - 47121 Forlì - Tel: ++39 0543 774791
Orario giorni feriali:

mercoledì dalle 21.00 alle 22.30

Orario giorni festivi:

chiuso

gruppotrekkingforli@gmail.com

A cura della Redazione Turismo Forlivese (13/03/2019)

Temi di interesse

Suggerimenti, proposte e attività
tra fiere, arte, sapori e divertimento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per tenerti aggiornato su eventi
e manifestazioni in Emilia-Romagna.

Area operatori

Informazioni per operatori turistici
normative, progetti, studi e statistiche.