Vai ai contenuti | Vai al campo di ricerca | Vai al menù principale

TERRENA

Tracciati di land art in Bassa Romagna

Vedi singoli eventi

Comuni della Bassa Romagna (RA)

Terrena è una geografia sentimentale che esplora e traccia, per la prima volta, una piccola ma preziosa costellazione di luoghi, poco conosciuti, silenziosi e nascosti, della Bassa Romagna, tra file di campi, frutteti e isolati boschetti, prati, capanni e poderi, fiumi e argini, canali e bacini, pievi e campanili, labirinti e sentieri.

Periodo di svolgimento: l'evento si svolge dal 21/06/2018 al 28/07/2018

Orario: vedi singoli eventi

Programma:

Cotignola Dal Museo al Paesaggio – Street Art fino al 24 luglio
Dal Museo al Paesaggio disegna una mappa attraverso un percorso di muri dipinti che dal centro storico del paese, partendo dal Museo civico Luigi Varoli, si irradia e ramifica congiungendosi, non solo idealmente, al paesaggio e alla campagna, ai parchi e alle aree naturalistiche, approdando infine al luogo in cui durante il mese di luglio, in una golena del fiume Senio a Cotignola, si svolge "L'arena delle balle di paglia".
A partire dal 20 maggio la costellazione di muri dipinti si arricchisce ed espande grazie a una sequenza di nuovi interventi a opera di street artists che, com’è caratteristica e missione di questa sorta di museo espanso e geografia, restituiranno una serie di immagini ispirate e intrecciate a storie, memorie, identità, fantasmi e suggestioni specifiche del territorio.
Calendario artisti e luoghi:
Zosen Bandido & Mina Hamada / Scuola Arti e Mestieri, via Roma
Gola Hundun + Tellas / ex Consorzio Agrario, via Dante Alighieri
Nicola Alessandrini / via Manzoni (Barbiano)
Martoz / Scuola Arti e Mestieri, via Roma
Gio Pistone / Parco Bacchettoni, via Cairoli
18 - 24 luglio / Hyuro / via Roma
http://www.museovaroli.it/

dal 21 giugno al 28 luglio
Conselice, Agriturismo Massari
TRA TERRA E CIELO – Tra ombra e Luce
A cura di CRAC Centro in Romagna Ricerca Arte Contemporanea, in collaborazione col Comune di Conselice. Il progetto nasce dall’osservazione e valorizzazione del Boschetto dell’aeroplano di CAB Massari a Conselice. Lo spazio ha ispirato gli artisti Alessia Agnoletti, Rosa Banzi, Fausto Ferri, Marcello Di Camillo, Collettivo Instabile Morelli Mazzesi, Loretta Zaganelli che realizzeranno 9 installazioni in dialogo sia col terreno in senso orizzontale, sia col bosco e gli alberi in senso verticale.
Eventi
21 giugno, dalle 18,30 alle 20,30 Si terranno due performances che invitano i partecipanti a prendere contatto con la terra e con gli alberi, condotte dalle artiste Alessia Agnoletti e Loretta Zaganelli, in collaborazione con le associazioni locali: ART LAB e Caffè delle ragazze. “Aperimpronte” organizzato dall’Agriturismo Massari.
27 giugno, dalle ore 20,30 si terrà un evento dinamico-musicale: camminata notturna col pubblico, condotta dall'UISP-Polisportiva Atletica San Patrizio, a partire dal luogo delle installazioni. La camminata sarà accompagnata e conclusa da musicisti della Spartiti per Skutariorchestra con musiche balcaniche. A seguire “apericena” con la collaborazione dell’Agriturismo Massari.
Sarà poi possibile vedere le opere fino al 28 luglio, orari 8 – 21,30

dal 21 giugno
Lugo, Parco Golfera, via Paurosa 64
La guardiana delle acque
L’artista Laura Rambelli: “rappresento il serpente nella sua forma sinuosa con dei fiori di loto secchi di terracotta, che escono da steli di ferro immersi nel lago. Ho scelto la forma dei fiori secchi del loto perché mi attrae esteticamente ma anche perché il fatto che siano rappresentati nella loro forma secca ricorda il momento che simbolicamente precede la “rinascita” nel ciclo della Vita. Il serpente cambiando la sua muta ricorda il perpetuo ritorno, la rigenerazione che compie Madre Terra nel ciclo Vita/ Morte/ Rinascita”.
Inaugurazione: 13 luglio alle 20.30 alla presenza dell’artista. L’opera essendo in un parco pubblico è sempre visibile

dal 22 giugno
Bagnara di Romagna, Giardino della Rocca
“MADRE TERRA” - POPOLI -
Scultura nel tronco di cedro radicato dell’artista Daniela Romagnoli.
I bambini sono qui nudi, loro non hanno alcun pregiudizio, sono innocenti, vogliono solo stare insieme, si cercano… giallo, blu, verde, rosso, a loro non importa di che colore sei! Dalla terra nasce la diversità e la terra stessa da equilibrio a questa diversità. Mescola questi colori e nascerà qualcosa di meraviglioso!… Insieme si può! Ogni bambino condivide la stessa anima del tronco dal quale si sta separando… il tronco rappresenta un’unica madre, la madre terra, da cui tutti proveniamo!
Inaugurazione 22 giugno alle 20.30. L’opera è visibile permanentemente.

dal 24 giugno
Bagnacavallo - Podere Pantaleone, vicolo Pantaleone 1
La muta della Dea Serpente
“Con movenze sinuose emerge dalle profondità terrestri, sorgendo dagli oscuri anfratti nascosti
e protetti. La sua dimora sono i grovigli di radici intricate, le cavità terrose, ma anche le sorgenti, i corsi d’acqua e le paludi, i margini dei sentieri battuti dal sole e i rami degli alberi.”
L’artista Laura Rambelli lavora sul tema del serpente legato all’archetipo del femminile, qui rappresentato nella forma strisciante. Un serpente formato da tanti cerchi in legno (ricavati da alberi già tagliati del Podere) posizionati a terra a tappeto, partendo dall’ingresso. Il serpente, in questo luogo naturale e selvaggio emergerà quindi dalla terra, per avvolgersi ai tronchi degli alberi.
Inaugurazione 26 giugno, alle ore 20, con una performance musicale con idiofono di Gian Luca Simoncini e degustazione del "veleno rosso" della dea serpente
Visite guidate: 24 giugno dalle 14 alle 22; 29 giugno e 5 luglio dalle 20 alle 23.
L’opera è sempre visibile dall’ingresso del Podere Pantaleone

dal 27 giugno
Lugo - Santa Maria in Fabriago, Pieve di Campanile
Paesaggio sonoro E-vento per Arpa Eolia alla Pieve
“L’udibile sensibile del paesaggio sonoro… per tutte le ragioni conosciute alla matrice del suono: il grande suono-poetico colto ovunque e dispensato da qualsiasi via della terra, che ognuna può essere via dei ritorni alle origini…”
L’artista Luigi Berardi realizzerà due arpe Eolie con rapporti aurei dell’architettura del Campanile. L’Arpa Eolia montata all’interno del campanile permetterà di raccogliere e registrare per la durata della manifestazione le armoniche del vento in altezza, per essere poi restituite amplificate durante gli eventi serali alla presenza dell’artista il 27 e il 29 giugno alle ore 21. La seconda Arpa Eolia montata a vista al lato destro della chiesa sarà accordata al vento di nord-est, sud, sud-est e sud-ovest. Per la durata della manifestazione i visitatori avranno la possibilità di un ascolto armonico estemporaneo del paesaggio sonoro, mediato dalla presenza del campanile in un rapporto ideale tra architettura e musica.

dal 6 luglio
Sant’Agata sul Santerno, Parco Vatrenus
Sentiero Geomantico sulle antiche anse del Fiume Vatrenus
“Camminare su confini di antiche mappe “geomantiche” per ritrovare silenzi interiori ed essere consapevoli della nostra interazione con gli elementi della natura. Il sentiero “invisibile”, ma rivelato dall’intervento sensibile dell’artista, si snoda intersecando piante e il nuovo tracciato asfaltato, orientandosi su una linea meridiana nord-sud. Questa “linea” ideata per evidenziare aree di valenza paesaggistiche diverse nel “giardino in movimento” dove un confine vero non esiste ma tutto si integra nella “filosofia del giardino planetario”.
L’artista Luigi Berardi realizzerà una sequenza di centinaia di piccole formelle di argilla, a impronta di corteccia degli alberi presenti nel parco, con uno sviluppo di oltre 100 metri, sistemate sulla “linea sensibile” del “sentiero geomantico”.
Inaugurazione dell’opera il 6 luglio alle 20.30 alla presenza dell’artista.
Per il periodo della manifestazione le formelle saranno mantenute in linea e rinnovate dal deperimento degli agenti atmosferici con interventi accompagnati dall’artista e partecipati dal pubblico i martedì e i giovedì sera dalle 20.30. Azione di chiusura il 26 luglio alle 20.30 con la cottura delle formelle destinate alla conservazione secondo la tecnica etrusca.
L’opera essendo in un parco pubblico è sempre visibile

dal 7 luglio
Fusignano, Bosco
MAGMA open air / Young Marco Dj set
Enrico Minguzzi / P.02 - intervento installativo
Installazione nel bosco di Fusignano dell’opera intitolata “P.02”, un intervento che riconduce a parte dell’immaginario presente nel lavoro pittorico dell’artista Enrico Minguzzi: “Inserisco all’interno della natura che rappresento elementi estranei, a volte geometrici simili ai frattali, al fine di modificare la naturale stabilità dell’immagine sottoponendola ad uno slittamento di equilibrio. In questa occasione però le forme saranno idealmente auto-generate dalla natura stessa, la quale si occuperà anche di disfarsene, instaurando un ciclo conchiuso in cui: natura genera proliferazione - natura ristabilisce natura ”.
Visite: tutti i giorni della settimana, dall’alba al tramonto, fino al dissolversi completo dell’opera / Accesso consigliato da Viale Romagna.
Inaugurazione 7 luglio dalle 18.30 Accesso consigliato da Via S. Barbara
Ore 18:30 - Inaugurazione “P.02”
Ore 19:30 - Pic-Nic nel prato, dove sarà possibile cenare portando la propria cena a pic-nic in attesa del tramonto e di un guest di tutto rilievo
Ore 20:30 - TBA dj set
Ore 21:30 - Young Marco dj set
Young Marco, è un artista poliedrico, un vulcano di idee cresciuto tra le diverse anime di una città come Amsterdam, in pieno cambiamento, passato tra vari ruoli in etichette, negozi di dischi, studio e consolle. Quando c’è da infilare i dischi diventa però precisissimo, con un gusto disco-house tra il balearic spinto e l’afro-house. La gavetta l’ha fatta tra gli olandesi della Rush Hour e uno dei personaggi dei film che preferisce è R2D2, il robot di Star Wars.

dal 12 luglio
Villanova di Bagnacavallo, Ecomuseo delle Erbe Palustri e Parco Pubblico
Culture Parallele - La Ca de Mazapègul
L’artista spagnolo Joan Farré propone per il parco pubblico di Villanova un’installazione a intreccio realizzata in salice e canna, materiali naturali ed ecosostenibili tipici del fiume Lamone, con l’intento di creare un'immagine diversa di parco urbano. L'opera sarà una struttura-gioco fruibile dai bambini per stimolare la creatività, l'esplorazione e la semplicità. La sua forma richiamerà il berretto del Mazapègul, il dispettoso folletto domestico della trazione romagnola.
Eventi
dal 12 al 17 luglio, ore 10.00-17.00 - Parco Pubblico, Villanova di Bagnacavallo
La Ca de Mazapègul
Joan Farré lavorerà all’installazione nel parco pubblico e chiunque potrà incontrare l’artista durante la realizzazione dell’opera.
13 luglio, ore 18.00 - Ecomuseo delle Erbe Palustri, Villanova di Bagnacavallo
Notte Verde all'Ecomuseo
Serata dedicata alle famiglie, con giochi, laboratori, animazione, cena e pernottamento in tenda. Per l'occasione visita guidata all'installazione in corso d'opera nel parco pubblico e conversazione con l'artista Joan Farré.
28 luglio, ore 19.00 - Parco Pubblico, Villanova di Bagnacavallo
Finissage TERRENA
Visita all'installazione La Ca de Mazapègul, apericena e Magma soundsystem al Parco

dal 13 luglio
Massa Lombarda
Shamballa – La città ideale stampata in 3D
Un laboratorio a cielo aperto di stampa 3D in cui si mostreranno le diverse applicazioni della tecnologia additiva per mezzo di materiali naturali e a basso impatto ambientale.
Open Day al WASP Shamballa Technology Park venerdì 13 luglio dalle 10:00 alle 17:00 in via Castelletto 104 Massa Lombarda.
La stella polare del progetto WASP è costruire una città ideale totalmente autoprodotta e replicabile. Come la vespa vasaia che costruisce il proprio nido con materiale recuperato dall’ambiente circostante, WASP (in inglese vespa) è nata con l’obiettivo di sviluppare stampanti 3D dalle grandi dimensioni per realizzare case di materiali naturali e reperibili sul territorio con un costo tendente a zero. La fabbricazione digitale è un nuovo modo di produrre, dove i pensieri prendono forma e le macchine, le informazioni, il sapere sono messi in rete e condivisi. Qui tutti possono diventare produttori. Con questo obiettivo si è generata una visione, la Maker Economy, un nuovo modello economico che sorge dal basso e mette al centro i bisogni reali dell’uomo: casa, cibo, salute, energia, lavoro, arte & cultura. Un modello di sviluppo orientato al benessere collettivo che è in grado di adattarsi al territorio rispondendo alle esigenze concrete della società e eliminando il concetto di scarto.
Punti di osservazione non presidiati dal 13 al 28 luglio:
Eremo I – prima sperimentazione, in via della Cooperazione Massa Lombarda
Eremo II – stato dell’arte, in via Castelletto 104 Massa Lombarda (visibile da fuori)

dal 18 al 24 luglio
Cotignola, Arena delle balle di paglia
Nella campagna cotignolese, dove il fiume Senio incontra il Canale Emiliano Romagnolo, l’associazione Primola organizza l’Arena delle balle, l'unico anfiteatro di paglia della Romagna. Lo scenario naturale è quello di un’ampia golena del fiume illuminata dalla luna e dalle stelle, dominata da un ordinato boschetto di acacie che fanno da sfondo al palcoscenico. Un'arena greca effimera immersa nella campagna. Concerti, teatro, narrazioni, land art, esplorazioni ed incontri poetici, che nascono sul filo della paglia e dell'immaginazione.
Info: www.primolacotignola.it, info@primolacotignola.it, tel. 333 4183149

22 e 23 settembre
Alfonsine, Evento Off al Labirinto
Il Labirinto Effimero è un’esperienza unica, il primo labirinto dinamico del mondo. Un percorso misterioso nel mais, magico e affascinante creato dall’artista Luigi Berardi. Il labirinto apre le sue porte dal 15 giugno al 20 settembre, dalle ore 16 alle 24.
Al labirinto effimero, dopo la mietitura del mais, si svela “Meridia - Paesaggio sonoro delle terre liberate dal labirinto degli uomini”. Il 22 e il 23 settembre l’artista Luigi Berardi, come un antico custode del labirinto, accoglierà i visitatori accompagnandoli in un’esperienza visiva sonora primordiale. Suono e luce rimangono, in questa assenza di dedali, a ricondurci all'essenza del “soffio vitale della natura”, liberi di essere liberi.

Ingresso: gratuito

Punti informazioni e prenotazioni

Ufficio Informazioni Unione dei Comuni della Bassa Romagna (Informazioni)
Piazza della Libertà 13 - 48012 Bagnacavallo (Ra) - Tel: ++39 0545 280898 - Fax: ++39 0545 280859
Orario giorni feriali:

martedì, mercoledì e giovedì 9.30-12.30. Sabato: 9.30-12.30 e 15.00-18.00 (dall’1 aprile al 31 ottobre) / 14.30-17.30 (dall’1 novembre al 31 marzo)

Orario giorni festivi:

chiuso

turismo@unione.labassaromagna.it

A cura della Redazione Romagna D'Este (13/06/2018)

Temi di interesse

Suggerimenti, proposte e attività
tra fiere, arte, sapori e divertimento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per tenerti aggiornato su eventi
e manifestazioni in Emilia-Romagna.

Area operatori

Informazioni per operatori turistici
normative, progetti, studi e statistiche.