Vai ai contenuti | Vai al campo di ricerca | Vai al menù principale

Home Eventi Provincia di Reggio Emilia Redazione Reggio Emilia Mostra antologica "Ligabue Gualtieri Il ritorno"

Mostra antologica "Ligabue Gualtieri Il ritorno"

Attenzione
Evento fuori corso

Palazzo Bentivoglio - Piazza Bentivoglio

Gualtieri (RE)

Gualtieri, cittadina in provincia di Reggio Emilia dove l'artista ha soggiornato per lungo tempo, celebra Antonio Ligabue (1899 - 1965) in occasione del cinquantenario della morte, con una mostra antologica che comprende oltre cento opere, alcune inedite, tra cui ottanta dipinti, quindici disegni, dieci incisioni e dieci sculture in bronzo e terracotta.

I dipinti esposti, molti ritenuti massimi capolavori dell’artista, sono suddivisi nei tre periodi nei quali si è soliti ripartire l’opera di Ligabue (1928-1939; 1939-1952; 1952-1962) e coprono tutti i motivi della sua pittura: animali domestici e feroci, paesaggi svizzeri e padani, interni, ritratti, autoritratti.

Quest’importante appuntamento costituisce un punto fermo da cui partire per una corretta valutazione critica e storica del lavoro di Ligabue, in grado di sottolineare il grande valore di Ligabue nell'ambito dell'arte italiana ed europea, al di là della fuorviante definizione di "naïf" che l'ha troppo a lungo accompagnato e ne ha mortificato la comprensione.

La mostra costituisce inoltre un’ottima occasione per immergersi nella realtà di un paese, Gualtieri, che ha molti motivi di interesse da offrire al visitatore: la splendida piazza centrale, una delle più belle d’Italia, che esplicitamente si rifà ai grandi modelli francesi dell’epoca; il Palazzo della famiglia Bentivoglio, con i cicli pittorici della Sala dei Giganti e quelli delle altre tre sale, con gli affreschi della Storia di Roma e dell’Eneide; la donazione Umberto Tirelli (Gualtieri, 1928 – Roma, 1990), allestita nello stesso Palazzo Bentivoglio, con opere, tra gli altri, di Giorgio de Chirico, Felice Casorati, Giacomo Manzù, Corrado Cagli, Renato Guttuso, Giosetta Fioroni, Mino Maccari, Marino Mazzacurati, Léonor Fini, Balthus, Fabrizio Clerici; la Chiesa dell’Annunciazione nella frazione di Pieve Saliceto, originaria della metà del Seicento; il Palazzo Greppi a Santa Vittoria, il paese dei cento violini; l’archeologia industriale (edifici e impianti realizzati nel Novecento) legata alle opere di bonifica (iniziate nel Cinquecento) e di sollevamento delle acque; il fascino delle golene lungo il corso del Po, nelle quali Ligabue stesso trovò rifugio in alcuni periodi della propria esistenza.

Periodo di svolgimento: l'evento si svolge dal 31/05/2015 al 08/12/2015

Giorni di chiusura: lunedì

Orario: martedì-domenica 10.00-13.00 e 15.00-19.00; sabato-domenica 10.00-18.00(ultimo ingresso); lunedì 2 novembre 10.00-18.00 (ultimo ingresso).

Ingresso: a pagamento

Tariffa intera: Euro 8,00

Tariffa ridotta: Euro 6,00 (pensionati, gruppi di 12-25 persone, studenti 18-26 anni, accompagnatore per visitatori diversamente abili); Euro 4,00 (studenti 6-18 anni)

Gratuità: bambini fino a 5 anni, visitatori diversamente abili, giornalisti iscritti all'Albo con tessera di riconoscimento valida

A cura della Fondazione Museo Antonio Ligabue.

Punti informazioni e prenotazioni

Ufficio IAT Reggio Emilia (Informazione Accoglienza Turistica) (Informazioni)
Via Farini, 1/A - 42121 Reggio Emilia - Tel: ++39 0522 451152 - Fax: ++39 0522 436739
Orario giorni feriali:

martedì-sabato 9.00-13.00 e 14.00-18.00

Orario giorni festivi:

domenica 9.30-12.30

iat@municipio.re.it

A cura della Redazione Reggio Emilia (02/11/2015)

Temi di interesse

Suggerimenti, proposte e attività
tra fiere, arte, sapori e divertimento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per tenerti aggiornato su eventi
e manifestazioni in Emilia-Romagna.

Area operatori

Informazioni per operatori turistici
normative, progetti, studi e statistiche.