Vai ai contenuti | Vai al campo di ricerca | Vai al menù principale

Home Località Elenco Busseto

Busseto

La casa natale di Giuseppe Verdi a Roncole. Fonte: Archivio fotografico del sito turistico del Comune di Parma - Foto del Comune di Busseto.
Provincia:  Parma (38 km)
Area turistica
Città d'arte
Dove si trova
Importante centro agricolo della Bassa parmense, Busseto si trova all’estremità nord occidentale della provincia di Parma, a circa 40 km a nord-ovest dalla città di Parma e a circa 8 km a sud del fiume Po.
Perché visitarla
Il territorio pianeggiante a nord della via Emilia offre diversi motivi di interesse e spunti di visita. Ma l’importanza di questa zona è soprattutto collegata alla figura di Giuseppe Verdi (1813-1901), nato nella vicina frazione di Roncole e vissuto gran parte della sua vita a Busseto. La figura del Maestro continua ancor oggi ad affascinare non solo gli appassionati di musica, ma anche tutti coloro che sono interessati alla vicenda umana del compositore, profondamente legata al nostro Risorgimento.

Grazie poi alle caratteristiche ambientali della Pianura Padana lungo il fiume Po, una menzione merita sicuramente la fiorente produzione di insaccati prelibati, tra cui salami, coppe, fiocchetti fino ad arrivare al culatello.
Quando andarci e cosa vedere
Nella zona di Busseto, visitabile in qualsiasi periodo dell’anno, le testimonianze di Verdi sono ancora molto vive e rappresentano mete assai frequentate per un interessante itinerario verdiano che, partendo dalla casa natale del Maestro, a Roncole, giunge poi fino alla villa di Sant’Agata di Villanova sull’Arda.

Tuttavia è proprio a Busseto che si possono scoprire i luoghi più significativi legati alla vita del compositore, a partire da Piazza Verdi, dove troneggia il monumento in bronzo dedicato al Maestro. Sulla piazza, oltre alla Rocca duecentesca un tempo dimora dei Pallavicino, e ora sede del municipio, si affacciano il Teatro Verdi, datato tra il 1856 e il 1868 e Casa Barezzi, dove il compositore visse con la moglie Margherita Barezzi. La casa racchiude al suo interno numerosi cimeli - testimonianze della formazione e della futura carriera di Verdi - lettere autografe, documenti iconografici, ritratti originari del Maestro e dei suoi esecutori durante il secolo scorso.

Subito fuori dalle antiche mura della città, un'altra significativa tappa di questo percorso è rappresentata da Villa Pallavicino. La bella costruzione rinascimentale oggi ospita il Museo Nazionale Giuseppe Verdi e ne celebra il genio. I suoi ampi saloni ripropongono ventisette opere con la riproduzione delle scenografie originali di Casa Ricordi e dei quadri dell'epoca, i tessuti pregiati dell'800, le musiche immortali, in un allestimento di luci teatrali che accompagnano il visitatore in un percorso dalle intense atmosfere romantiche.

Se lo spirito del Maestro anima ancora i luoghi di Busseto, altre testimonianze ne impreziosiscono il patrimonio come la quattrocentesca Collegiata di San Bartolomeo, costruita tra il 1437 al 1450 per volere di Orlando Pallavicino il Magnifico, la Chiesa di Santa Maria degli Angeli con la famosa rappresentazione scultorea del Compianto, e naturalmente Villa Pallavicino, con pianta a scacchiera, ai tempi residenza estiva dei signori di Busseto.

Inoltre, in omaggio al patrimonio del melodramma italiano, all’interno delle antiche Scuderie di Villa Pallavicino è ospitato il nuovo Museo “Renata Tebaldi”, sede di un affascinante percorso espositivo con oggetti, abiti, gioielli appartenuti a colei che Arturo Toscanini chiamò “Voce d’angelo” nonché documenti, immagini, testimonianze di celebri artisti e colleghi della Tebaldi.
Da non perdere
A pochi passi da Piazza Verdi merita una sosta la Salsamenteria Storica Baratta, sorta nel 1873, luogo accogliente dove gustare i prodotti tipici, i vari salumi e formaggi, accompagnati dal buon vino locale. Il tutto con il sottofondo delle musiche verdiane. Tra i clienti più famosi del locale vi era proprio Giuseppe Verdi.
Sulla tavola
Busseto è una delle tappe dell’itinerario della Strada del culatello che si snoda interamente fra la via Emilia e il fiume Po. Partendo dalla città di Parma, si attraversano Fontanellato, San Secondo, Soragna, Busseto, Polesine Parmense, Zibello, Roccabianca, Sissa ed infine Colorno, tutti luoghi in cui si possono degustare il raffinato Culatello di Zibello, insieme al Parmigiano Reggiano a alla Spalla di San Secondo.
Per tenersi in forma
Un modo alternativo per visitare Busseto e il luoghi verdiani, soprattutto per chi ama la natura e lo sport, è quello di percorre in bicicletta il tratto da Polesine Parmense lungo l’argine del Po fino all’Ongina per poi raggiungere Busseto. Da qui, dopo aver visitato i luoghi più importanti, si riparte in direzione Soragna, facendo però prima una sosta a Roncole.
Appuntamenti di rilievo
Eventi di spicco ricorrenti ogni anno a Busseto sono il Carnevale bussetano, che risale al 1879, con sfilate di magnifici carri mascherati dai quali vengono lanciati fiori, dolci e arance, e il Festival Verdi, l’appuntamento d’ottobre più atteso dell’anno che si celebra in onore della nascita del Maestro.
Per maggiori informazioni
Redazione Locale: Parma
Uffici informazioni
Informazione e accoglienza turisticaBUSSETO
Piazza Giuseppe Verdi, 10
43011 Busseto (PR)
Tel. ++39 0524-92487
Fax ++39 0524-931740
info@bussetolive.com
Apertura: Annuale
Servizi e orari degli uffici alla pagina della Redazione Locale

Come arrivare

Stazione Ferroviaria Ferrovie dello Stato
Fermata di Busseto
Aeroporto Parma (34 km)   
Come arrivare in auto
Per chi arriva da nord, Busseto è raggiungibile tramite l’autostrada A1 uscita Fidenza-Salsomaggiore Terme, da lì si prosegue seguendo le indicazioni per Busseto, 10 Km circa dal casello. Anche per chi proviene da sud sull’A1 l’uscita è sempre Fidenza-Salsomaggiore Terme. Da Parma invece si prende la tangenziale Nord: dopo l’uscita 9, percorrere il raccordo in direzione Fidenza, da qui seguire poi le indicazioni per Busseto.

Ultimo aggiornamento: 18/03/2019

Azioni sul documento

Temi di interesse

Suggerimenti, proposte e attività
tra fiere, arte, sapori e divertimento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per tenerti aggiornato su eventi
e manifestazioni in Emilia-Romagna.

Area operatori

Informazioni per operatori turistici
normative, progetti, studi e statistiche.