Vai ai contenuti | Vai al campo di ricerca | Vai al menù principale

Home Riviera adriatica Romagna Visit Card 2017

Romagna Visit Card 2017

Per chi vuole visitare la Romagna grazie alla Romagna Visit Card 2017 la vacanza si fa ancora più lunga.

 

La card turistica mette a disposizione l’ingresso gratuito in 54 beni dei territori di Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini e, da quest’anno, anche Ferrara, oltre a sconti ed agevolazioni in una sessantina di altri siti al costo complessivo di 17 €.

 

 

L’offerta integrata a disposizione di visitatori e residenti spazia come sempre tra cultura, benessere, accoglienza, divertimento, enogastronomia, altre agevolazioni ed omaggi, tutto in un unico strumento di estrema comodità, poiché esiste sia in formato digitale, da portare sempre con sé sul proprio smartphone, oppure nella tradizionale forma cartacea, acquistabile in oltre 70 punti vendita.

 

Quest’anno la vacanza e le gite fuori porta si estondono fino a Comacchio ed al ferrarese: la scoperta della Romagna, quindi, potrà comprendere anche siti come la Casa Museo Remo Brindisi, la Manifattura dei Marinati, il Museo Delta Antico, tutti ad ingresso gratuito, oltre all’Abbazia di Pomposa, al Museo Archeologico di Ferrara, al Museo di Casa Romei e alle escursioni in barca nelle Valli di Comacchio, a cui si può accedere usufruendo di sconti fino al 50%.

 

Per i possessori della Card è previsto un omaggio che permette di approfondire ulteriormente la conoscenza del territorio, il cofanetto “Da rifugio a rifugio”, con una serie di proposte di itinerari escursionistici all’interno del Parco delle Foreste Casentinesi, insieme a carte dei sentieri ed indicazioni sulle strutture ricettive presenti.

 

LE NOVITA’

 

Tra i siti convenzionati, con l’ingresso delle Terme di Riccione si completa la rete termale romagnola, della quale facevano già parte gli stabilimenti di Bagno di Romagna, Fratta e Castrocaro Terme, così da prevedere nella propria vacanza anche momenti di relax da unire alle passeggiate ed alle visite ai monumenti.

 

Ancora più ricca si presenta, poi, la proposta di escursioni nell’entroterra, con l’inserimento dei percorsi degli antichi pellegrini: in particolare, si potranno scoprire il Cammino di San Vicinio (sulle colline cesenati con arrivo e partenza da Sarsina), quello di Sant’Antonio (dal Santuario della Verna a Padova, passando, tra gli altri, per Rocca San Casciano, Modigliana e il ferrarese) e la Via Romea Germanica (uno dei tratti più suggestivi è proprio quello tra Santa Sofia e Ferrara), nei quali sono previste agevolazioni ed omaggi.

 

Si rafforza, infine, il legame con le città d’arte vicine, in particolare con Ravenna, grazie alla possibilità, da quest’anno, di entrare gratuitamente al MAR Museo d’Arte della Città, culla dei mosaici e teatro di mostre di rilievo nazionale. Opportunità che si aggiunge a quella di ammirare i patrimoni dell’Unesco ravennati della Basilica di Sant’Apollinare in Classe e del Mausoleo di Teodorico, ma anche la Domus dei Tappeti di Pietra (sempre a Ravenna), la Fortezza di San Leo (Rimini), la Domus del Chirurgo e il Museo della Città (Rimini), la Biblioteca Malatestiana (Cesena), fino al Museo della Marineria (Cesenatico), alla Casa delle Farfalle ed al Centro Visite Saline (Cervia).

 

A completare l’offerta ci sono oltre 60 siti ad ingresso scontato, dall’Antico Porto di Classe (Ravenna) al Castello di Montefiore Conca (Rimini), insieme ad eventi culturali (Ravenna Festival 2017 e spettacoli in cartellone nei principali teatri romagnoli come “Alighieri” di Ravenna e “Diego Fabbri” di Forlì), parchi di divertimento (da Aquafan all’Indiana Park, da CerviAvventura all’Acquario di Cattolica) e stabilimenti termali.

 

La Card, inoltre, suggerisce pratici servizi di trasporto per muoversi velocemente e con facilità tra le località promosse, come Romagna Smart Pass di START Romagna (nelle formule da 3 o 7 giorni), Shuttle C.RA.B., navetta che collega l’Aeroporto di Bologna con la Romagna, e Wild Bus, il Bus della Foresta della Lama, che attraversa il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

 

COME FUNZIONA

 

La Romagna Visit Card è una card personale, acquistabile al costo di 17 Euro a fronte di un risparmio complessivo calcolato di 260 Euro. Valida fino al 6 gennaio 2018, consente di visitare la Romagna più volte nel corso dell’anno, unica condizione ogni sito è fruibile una volta sola . La Card può essere acquistata nell’intera rete degli IAT e degli uffici turistici del territorio romagnolo ed in alcuni siti convenzionati per un totale di 74 punti vendita, oppure on line su www.romagnavisitcard.it. Una volta acquistata, occorre attivarla sul sito web oppure inviando un SMS al numero di telefono indicato (anche per gli utenti con cellulare dall’estero) e seguire le istruzioni indicate.

Per i più piccoli è disponibile anche quest’anno la Romagna Visit Card “Just4Kids”, riservata ai bambini fino agli 8 anni: ogni due Card acquistate, si avrà diritto (su richiesta) ad una tessera per i più piccoli, con cui potranno accedere gratuitamente ai siti turistici della Romagna Visit Card, con un vantaggio rispetto all’ingresso ridotto abitualmente previsto.

 

simbolo_pdf.gifScarica il PDF e scopri la lista delle gratuità e delle riduzioni

 

Informazioni

www.romagnavisitcard.it

 

Ultimo aggiornamento 20/02/2017

Azioni sul documento

Temi di interesse

Suggerimenti, proposte e attività
tra fiere, arte, sapori e divertimento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per tenerti aggiornato su eventi
e manifestazioni in Emilia-Romagna.