Vai ai contenuti | Vai al campo di ricerca | Vai al menù principale

Home XII Giornata Nazionale del Trekking Urbano in Emilia Romagna - 2015

XII Giornata Nazionale del Trekking Urbano in Emilia Romagna - 2015

Bologna, Correggio, Forlì e Salsomaggiore Terme sono le città dell’Emilia Romagna che, fra le 50 in tutta Italia, partecipano alla XII Giornata Nazionale del Trekking Urbano.

 

Sabato 31 ottobre (e nel caso di Bologna anche domenica 1° novembre) cittadini e visitatori avranno un’occasione in più per vivere e scoprire a piedi i luoghi meno conosciuti e i monumenti più nascosti delle più belle città d’arte del Paese.

 

 

Nell’anno di Expo l’evento è dedicato al gusto, un’esperienza da vivere attraverso i cinque sensi. Ogni percorso propone itinerari ‘prelibati’, adatti anche ai meno sportivi, che inizieranno camminando alla scoperta di luoghi suggestivi e si concluderanno con la degustazione di prodotti e piatti della tradizione enogastronomica italiana.

 

L’elemento chiave del Trekking Urbano è quello di andare alla scoperta di percorsi poco ‘battuti’ dal turismo tradizionale a favore di un turismo sostenibile. Gli itinerari in programma permettono di visitare luoghi spesso chiusi al pubblico oppure scarsamente attraversati nei viaggi comuni, dal palazzo delle Terme Berzieri a Salsomaggiore Terme, passando per le vie dell'antico Mercato Medievale di Bologna, per arrivare all'antico
Palazzo di Niccolò da Correggio.

 

I visitatori conosceranno la storia che si cela dietro al patrimonio artistico italiano e, in un’edizione tutta dedicata al cibo, scopriranno il gusto che regalano i percorsi ‘prelibati’ con al centro luoghi simbolo dedicati al cibo, come Bologna e la sua sfoglia.

 

Ma cos’è il Trekking Urbano? Il trekking urbano è un’attività che coniuga sport, arte, gusto e voglia di scoprire gli angoli più nascosti e curiosi delle città, attraverso itinerari caratterizzati da forti dislivelli del suolo e da scalinate. Si tratta di una forma di turismo “vagabonding”, libera e ricca di sorprese, adatta a tutte le età, senza un particolare allenamento preventivo. Oltre ad essere un’attività che fa bene al fisico e alla mente, il trekking urbano fa bene alle città perché permette di decongestionare le zone attraversate dai flussi turistici tradizionali, allargare il raggio delle visite alle aree più periferiche dei centri urbani e prolungare i soggiorni. Gli itinerari sono differenziati per lunghezza e per difficoltà al fine di poter essere percorsi sia da persone allenate che da trekker meno esperti. I percorsi non evitano le asperità del suolo, ma anzi le usano per tonificare i muscoli, trasformando le città in una piacevole palestra a cielo aperto. Il trekking urbano non richiede un particolare allenamento preventivo ed è ideale per essere praticato insieme da tutta la famiglia, bambini e nonni compresi. Ogni momento dell’anno è adatto per provare l’esperienza: di giorno o di notte, d’estate o d’inverno. A differenza del trekking in collina e montagna, infatti, quello in città può essere praticato in qualsiasi condizione meteorologica e in qualsiasi momento della giornata.

 

Scarica e consulta il programma delle città aderenti:


simbolo_pdf.gifSalsomaggiore Terme


simbolo_pdf.gifCorreggio

 

simbolo_pdf.gifBologna

 

simbolo_pdf.gifForlì

 

Informazioni


Trekking Urbano

Segui il trekking su Facebook e Twitter

 


Ultimo aggiornamento 26/10/2015

Azioni sul documento

Temi di interesse

Suggerimenti, proposte e attività
tra fiere, arte, sapori e divertimento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per tenerti aggiornato su eventi
e manifestazioni in Emilia-Romagna.

Area operatori

Informazioni per operatori turistici
normative, progetti, studi e statistiche.