Ferriere

  • Destinazione
    Emilia
  • Provincia
    Piacenza
  • Distanza dal Capoluogo
    56 km

Il centro di soggiorno dalle indubbie qualità paesaggistiche, un tempo noto soprattutto per le miniere di ferro e rame, si trova a ridosso delle dorsali appenniniche liguri-emiliane che separano il bacino del Torrente Nure da quelli dei Torrenti Taro (Parma) e Fiume Trebbia (Genova - Piacenza).

L'aspra conformazione del suo territorio se ha storicamente prodotto difficoltà nelle comunicazioni e un certo isolamento socio-culturale, ha consentito tuttavia la conservazione nel tempo di pregevoli aspetti naturalistico-ambientali che difficilmente trovano pari in altre aree regionali. 

Da qui si possono raggiungere numerosi percorsi appenninici estremamente interessanti per appassionati escursionisti come quelli che conducono al Lago Moo, al Lago Bino e ad altri laghetti, stagni e torbiere di origine glaciale o tettonico-glaciale che da migliaia di anni testimoniano il modellamento operato sul crinale appenninico da coltri di ghiaccio presenti nell'alta valle del Nure in un periodo compreso tra 20.000 e 12.000 anni fa circa.

Nei dintorni meritano una visita anche le località di Gambaro, Casaldonato, Castelcanafurone, Salsominore e Cattaragna.

Ultimo aggiornamento 16/01/2020

Per maggiori informazioni

Redazione Piacenza e provincia

Potrebbe interessarti...