Natura & Outdoor

Breve guida alle esperienze da vivere nelle aree naturali regionali

Logo CC

L’Emilia Romagna è una delle regioni più verdi d’Italia. Partendo dai parchi e boschi dell’Appennino, le sue aree naturali si estendono fino a comprendere le pinete della costa, in un susseguirsi di specie, paesaggi e colori diversi.

Tradotto in numeri, in Emilia Romagna si trovano 2 parchi nazionali, il Parco nazionale Appennino Tosco-Emiliano condiviso con la Toscana già MaB Unesco e il Parco nazionale Foreste Casentinesi, Monte Falterona, Campigna, 1 parco interregionale, quello del Sasso Simone e Simoncello e ben 14 parchi regionali.

Al conteggio si aggiungono poi 17 riserve naturali statali e l’area protetta del Parco regionale del Delta del Po, 52.000 ettari in un ambiente unico per la sua biodiversità tanto da meritare il titolo di riserva Unesco alla quale si aggiunge l'ultimo riconoscimento della Mab Unesco Po Grande che comprende i comuni rivieraschi dei territori di Piacenza, Parma e Reggio Emilia.

Le attività all’aria aperta proposte in queste aree verdi sono di conseguenza moltissime e adatte a tutti i livelli di preparazione atletica. Le montagne e colline dell’Appennino rappresentano un bacino quasi infinito di possibilità per praticare sport, sia d’estate che d’inverno. Qui troviamo ad esempio molti itinerari trekking, percorsi per le mountain bike, fiumi in cui praticare kayak e rafting e ippovie da intraprendere in sella a un cavallo. E con la bella stagione aprono anche i numerosi parchi avventura.

Quando le cime si ammantano di neve l’Appennino fa sfoggio delle sue 15 stazioni sciistiche, che da Piacenza a Forlì-Cesena offrono piste da sci e snowpark per gli amanti dello snowboard. I luoghi più conosciuti per lo sci in Emilia Romagna sono il Monte Cimone, Corno alle Scale e Cerreto Laghi.

Lasciando alle spalle i monti e avvicinandoci al mare non mancano le opportunità di passare del tempo nel verde. Lungo la costa troviamo ad esempio le pinete dei lidi ravennati, in cui fare jogging respirando il profumo dei pini, e il Parco della Salina di Cervia, un percorso all’interno dell’antica salina che produce ancora oggi il sale dolce di Cervia.

E poi ci sono le escursioni in bici, a cavallo, in canoa e in barca nel Parco del Delta del Po, fra le province di Ferrara e Ravenna, un luogo ideale anche per fare birdwatching.

Ultimo aggiornamento 22/06/2020

Parchi Naturali

Le Ciclovie dei Parchi

Parchi Avventura


Per maggiori informazioni

Redazione
SITO UFFICIALE DI INFORMAZIONE TURISTICA © 2019 - 2020 Regione Emilia-Romagna Assessorato Turismo e Commercio