I templi del calcio in Emilia Romagna

Viaggio in Emilia Romagna tra gli impianti sportivi che hanno fatto la storia del calcio

Logo CC

C’è chi visita una città per le sue bellezze artistiche e monumentali e chi preferisce invece i locali, le vie dello shopping o la dinamicità sociale dei suoi centri storici. Ma c’è una fetta sempre maggiore di turisti che si recano in visita in una città anche per la presenza di uno stadio importante, teatro di eventi sportivi memorabili.

Sono i numerosi tifosi appassionati di calcio, che quando viaggiano sicuramente si informano su dove si trovano gli stadi e come raggiungerli.

In Emilia Romagna ci sono alcuni degli impianti sportivi che hanno fatto la storia degli almanacchi del calcio italiano. Certo, non hanno la fama e la gloria di complessi come il Meazza di Milano, l’Olimpico di Roma o il San Paolo di Napoli, ciò nonostante hanno segnato profondamente le vicende di questo sport nazionale.

A Bologna si trova il celebre Stadio Renato Dall'Ara. Costruito nel 1925, ai piedi del Santuario di San Luca, vicino al cimitero della Certosa, è sede stabile e fiera della squadra del capoluogo, una delle più importanti del campionato italiano degli ultimi cent’anni.
Rinnovato completamente durante la Coppa del Mondo 1990, oltre che per il calcio viene usato anche per altre manifestazioni come l’atletica, le arti marziali, la ginnastica, nonché come sede di numerosi concerti di artisti di fama internazionale.

Se ci sposta a Parma ci si imbatte nello Stadio Ennio Tardini, uno degli impianti più vecchi ancora in funzione in Italia. Legato principalmente alla compagine calcistica del Parma, questa struttura polivalente ha visto un suo rifacimento proprio agli inizi degli anni ‘90 quando la squadra locale fu per la prima volta promossa nella massima categoria del campionato italiano.

A Reggio nell’Emilia sorge, invece, il Mapei Stadium - Città del Tricolore, un tempo Stadio Giglio. Si tratta di un complesso piuttosto recente che, nato inizialmente per dare una casa alla squadra locale, la Reggiana, dopo il fallimento della società ha visto alterne vicende.
Oggi è lo stadio ufficiale dell’Unione Sportiva Sassuolo Calcio.

A Ferrara c’è lo Stadio Paolo Mazza, il quinto in Italia per anzianità di esercizio. Dotato di un tipico impianto all'inglese, ha alle spalle una storia molto antica, che va indietro fino ai primi anni del Fascismo.
Oggi è la roccaforte dei tifosi della Spal (Società Polisportiva Ars et Labor), la squadra di calcio di Ferrara.

A questi si aggiungono, lo Stadio Dino Manuzzi di Cesena, lo Stadio Alberto Braglia di Modena, lo Stadio Leonardo Garilli di Piacenza e lo Stadio Bruno Benelli di Ravenna.

Ultimo aggiornamento 18/02/2020