Vai ai contenuti | Vai al campo di ricerca | Vai al menù principale

Home Tutti a tavola con funghi e tartufi! - 2014

Tutti a tavola con funghi e tartufi! - 2014

Nell’ultimo scorcio della stagione estiva cambiano gli odori e i sapori della tavola, segnando l’arrivo dell’incipiente autunno. Il periodo quest’anno si rivela particolarmente propizio per le delizie del sottosuolo, come funghi e tartufi. Portati in cucina, si abbinano a ricette sfiziose e delicate mentre nei luoghi di produzione diventano l’anima di numerose sagre e feste, che si prestano quale momento lieto di incontro fra appassionati, intenditori o semplicemente golosi e buongustai.

 

L’appuntamento che già ha dato il via alla stagione dei frutti del sottobosco è la “Sagra del tartufo del Bosco della Panfilia” a Sant’Agostino nel ferrarese. Giunta alla sua 35° edizione, la sagra festeggia la lunga tradizione di un alimento tipico della cucina locale che, per l'origine alluvionale dei suoi terreni e la presenza di essenze arboree, gode di un ambiente particolarmente idoneo alla crescita del tartufo. Qui, ogni sera dal 29 agosto fino al 14 settembre, si gusta all’insegna del buon cibo e della tradizione nel punto ristoro appositamente allestito. Non mancano gli spettacoli musicali e comici – fra cui quello di Fabrizio Fontana -, le mostre e i mercatini. Ogni domenica mattina si parte poi per una camminata alla ricerca del tartufo in compagnia di un esperto tartufaio.

 

Le colline dell’Appennino parmense, ai confini con Liguria e Toscana, ci deliziano invece con la “Fiera nazionale del fungo porcino” di Albareto, giunta alla sua diciannovesima edizione. In paese, è in programma una quattro giorni tutta a tema wine & food, con degustazioni, mercati alimentari, corsi di cucina, convegni, mostre ma anche tanta musica, concerti, spettacoli e serate danzanti. La Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto è gemellata fin dal 2002 con la Fiera del Tartufo Bianco di Alba (CN) e da allora all’evento partecipano numerose aziende delle Langhe con i loro prodotti tipici (vini, formaggi e salumi). 12-14 settembre.

 

Nei dintorni di Imola, a Castel del Rio (Bo), un antico borgo montano che conserva rinomati patrimoni architettonici esaltati dalla genuinità delle tradizioni appenniniche, si incontra la “Sagra del tartufo”.  Anche qui, i pranzi e le cene, dai ricchi menù a base del pregiato tubero, tra cui spiccano i tortelli di patate al tartufo fatti a mano e la polenta fritta con fonduta e cacio al tartufo, sono accompagnati da spettacoli per adulti e bambini, musica, balli e dimostrazioni di cerca del tartufo. 13-14 e 20-21 settembre.


 

A Borgo Val di Taro, nel cuore dell’Appennino parmense, vicino al confine con Liguria e Toscana, la “Fiera del fungo di Borgotaro IGP”, nata nel 1975, propone due fine settimana di divertimento, cultura ma soprattutto alta gastronomia. I buongustai vi troveranno esposti i prodotti tipici delle varie regioni d'Italia, dalla Sardegna al Trentino, mentre nell’area tutta dedicata al fungo e ai prodotti locali, DOP e IGP, saranno accompagnati da degustazioni e incontri speciali come quello con Michele Cannistraro, direttamente da Masterchef Italia. Anche la cultura sarà valorizzata con escursioni a tema, convegni, mostre e musica popolare. 19-21 e 27-28 settembre.

 

Più a nord, le piazze e le vie del borgo di San Giorgio Piacentino (Pc), ospitano la “Fiera del Fungo e Palio del Fungaiolo” che propone come di consuetudine piatti tradizionali arricchiti dal gustoso sapore del prezioso alimento autunnale, accompagnati da musica, intrattenimenti e dall’avvincente Palio. Appuntamento unico nel suo genere, il Palio del Fungaiolo vedrà anche quest’anno coppie di esperti cercatori provenienti da altrettante località del piacentino sfidarsi alla ricerca del fungo più grosso o della composizione di funghi più bella. 19-21 settembre.

 

L’ultimo finesettimana di settembre ci conduce sull’Appennino modenese, a Fanano, dove si tiene la “Festa del fungo”, che abbonda in queste zone. Punti ristoro, musica dal vivo e mercatini faranno da contorno alla 11° mostra di funghi freschi epigei spontanei, a cura del micologo Nicola Sitta, dedicata alla loro conoscenza. 27-28 settembre.

 

 

Il mese di ottobre offre il tradizionale viaggio tra i sapori dei colli bolognesi e del suo territorio deliziandoci con la "Tartufesta" (programma di ottobre e novembre) che torna ad animare le vie e le piazze dei borghi dell'Appennino. L'evento è un crogiuolo di mercatini, piatti prelibati, degustazioni e iniziative tutte incentrate sui prodotti dell'autunno a partire in primo luogo dal Tartufo bianco pregiato dei Colli bolognesi. Deliziosi "Tartumenù" sono proposti nel circuito di ristoranti aderenti e curiose "Tartuvisite" portano alla scoperta del territorio. 4, 5, 12, 18, 19, 25, 26 ottobre e 1, 2, 9, 16 novembre.

 

Il delizioso borgo dell’entroterra riminese, Sant’Agata Feltria, che si fregia del marchio "Città del Tartufo", per tutte le domeniche di ottobre è invece sede della “Fiera nazionale del tartufo bianco pregiato”. Accanto a ricette e piatti nazionali e internazionali a base di funghi e tartufi, i visitatori troveranno in esposizione tutti i prodotti autunnali che questa generosa terra appenninica offre, come castagne, miele, erbe officinali, prodotti della pastorizia e dell’agricoltura e, inoltre, manufatti di artigianato rurale ed artistico. 5, 12, 19, 26 ottobre.

 

Tante sono le opportunità di intrattenimento e convivialità a Pecorara, nel piacentino, in occasione della "24° rassegna provinciale del tartufo e dei prodotti del sottobosco". Il percorso gastronomico-culturale si dirama fra prodotti tipici autunnali, artigianato e hobbistica, gustose ricette, premiazioni dei migliori funghi e tartufi esposti e la gara di ricerca per cani da tartufo, musica e mostre fotografiche. 19 ottobre.

 

Il tartufo nasce spontaneo anche nelle verdi colline attorno alla cittadina di Dovadola, nel forlivese, dove il 19 e il 26 ottobre si festeggia la 48° fiera del re della tavola. Le sfogline già si preparano a tirarare con il matterello almeno 2.000 uova di tagliatelle, condite poi con oltre 3 quintali di ragù di carne e l’aggiunta del tartufo. Le pietanze tradizionali saranno accompagnate dai deliziosi vini romagnoli. Oltre al tartufo, il pubblico potrà acquistare i prodotti tipici dell’autunno, come castagne, nespole, giuggiole, funghi, miele, e aggirarsi all'interno di un grande mercato ambulante. Musica, mostre, giostre per i più piccoli e la premiazione dei migliori tartufi della fiera completeranno l'evento.

 

I prodotti tipici della stagione fanno bella mostra di sè anche a Mesola, nel ferrarese, dove è in programma la tradizionale manifestazione "Sapori d'autunno". Nei punti ristoro, i buon gustai potranno deliziarsi con svariate ricette, tra cui quelle a base del tartufo bianco della pineta di Mesola, mentre alla mostra mercato trovaranno tanti prodotti tradizionali, oggettistica e piccolo artigianato. E a coloro che vorranno approfittarne per conoscere il territorio circostante, ecco che le escursioni guidate gratuite in bicicletta nel Gran Bosco della Mesola, al Museo del Bosco e del Cervo, al Castello Estense di Mesola o in battello sul Po di Goro si presentano come un'ottima opportunità. 31 ottobre e 1-2 novembre.

 

Funghi e tartufi sono fra le delizie che si possono trovare anche alla "28° Fiera dell'oliva e dei prodotti autunnali" a Coriano,  località nell'entroterra di Rimini situata nella Valle del fiume Conca, nota per la qualità del suo olio extravergine e per i suoi frantoi ancora in funzione e visitabili. L'olio e le ricchezze del sottobosco sono proposti in abbondanza assieme a vini romagnoli, miele e derivati, formaggi, prodotti naturali e macrobiotici, frutta, piante e fiori e persino artigianato, attrezzatura da giardino e per lo sport. Mostre a tema, la rievocazione degli antichi mestieri romagnoli, convegni e degustazioni completano l'appuntamento autunnale. 16 e 23 novembre.

 

Tutte le sagre e feste autunnali in Emilia Romagna

 

Le nostre ricette a base di funghi e tartufi

 

Funghi porcini di Borgotaro fritti

Funghi sott’olio

Consommè con bignolini al parmigiano reggiano e tartufi dei colli

Fritto alla Garisenda

Patate al forno con tartufi

Crema di zucca gialla con porcini di Borgotaro

Tagliatelle con i funghi porcini

Pasticcio di maccheroni alla ferrarese

Ultimo aggiornamento 23/09/2014

Azioni sul documento

Temi di interesse

Suggerimenti, proposte e attività
tra fiere, arte, sapori e divertimento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
per tenerti aggiornato su eventi
e manifestazioni in Emilia-Romagna.

Area operatori

Informazioni per operatori turistici
normative, progetti, studi e statistiche.